Archivio della categoria: arte contemporanea

Anche se non ci si vede il sentimento è la nostra ancora di fede, quando sento di te mi rivedo e mi compiaccio dello spazio. (Spazio Indefinito)

Era un grande sogno che la Villa Bellini potesse divenire Elogio alla Natura. Nel tempo, anni ormai non avevo risparmiato semi da donare a quel giardino immaginario, di giorno in giorno passavano i mesi e la magia era sempre più viva. Entrandoci, anche i suoni nelle ore più silenti mi davano piena approvazione. Abbracci di radici, terra e pietre, foglie, fiori e piccoli boccioli, planavano le farfalle mentre i piccoli facevano i nidi per i nuovi canti. Il caso, la perfezione che passa inosservata ai nostri occhi il cuore scorgeva. Un mondo spontaneo. (Il Giardino dentro il giardino) / Sogno Sociale Catania Visionaria @ Era del Disarmo.

il-giardino-dentro-il-giardino-grammatica-follettiana-1mqdb Catania Visionaria

Era un grande sogno che la Villa Bellini potesse divenire Elogio alla Natura (1mqdb)

Acqua, Conduttore e Registro di Memoria (1mqdb) Ricerca Arte Involontaria Cortile delle Nevi

spazio indefinito mezzanine living arte involontaria

Alice: “Per quanto tempo è per sempre?” Bianconiglio: “A volte, solo un secondo”. (Lewis Carrol) – Acqua Conduttore, Registro di Memoria.

Caltagirone Visionaria

Se pensi quanti fenomeni di ordine fisico e spirituale si verificano in ciascuno di noi simultaneamente in un attimo soltanto non ti sorprenderà che un numero di gran lunga maggiore, anzi, una quantità incalcolabile, se ne produca simultaneamente in quell’essere uno e totale che noi chiamiamo cosmo. (Marco Aurelio) / Sfere Rispetto Pianeta 331/340 – Reputazione di un Candido, Riflessione del Biancospino, Respiro della Selva Stellata, Manto dell’Intrepido, Osservazione dell’Umile, Notorietà della Magnificenza, Fertilità dei Buoni Propositi, Connessione del Sapere, Parabola del Fluttuare, Soffice osservare.

31 Caltagirone Visionaria Sicily needs love reputazione di un candido

331 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

32 Caltagirone Visionaria Sicily needs love riflessione del biancospino

332 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

33 Caltagirone Visionaria Sicily needs love respiro della selva stellata

333 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

34 Caltagirone Visionaria Sicily needs love manto dell'intrepido

334 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

35 Caltagirone Visionaria Sicily needs love osservazione dell'umile

335 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

36 Caltagirone Visionaria Sicily needs love notorietà della magnificenza

336 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

37 Caltagirone Visionaria Sicily needs love fertilità dei buoni propositi

337 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

38 Caltagirone Visionaria Sicily needs love connessione del sapere

338 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

39 Caltagirone Visionaria Sicily needs love parabola del fluttuare

339 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

40 Caltagirone Visionaria Sicily needs love soffice osservare

340 sfere rispetto pianeta acrylic claudio arezzo di trifiletti

La dolcezza allieva l’anima

Se colui che non sa rimanesse in silenzio, la discordia cesserebbe. (Socrate) – Si presentò d’anziana guida, desiderava l’eseguire del suo numero, apparso nel mistero dei misfatti, era quieto e sicuro di se. Lentamente mi corteggiava, discretamente conquistava in me fiducia, mi chiese di abbandonare radice per sodisfare desiderio, no che non fosse giustificato ma ho creduto fosse un grave peccato. Da che era giorno sereno, mite senza veleno, una frusta di lunghezza e profondità spropositata fece un cerchio di fuoco attorno alla mia anima radicata. Padre Nostro e pugni stretti rivolti verso terra mi svegliarono da quel profondo sogno. / 3,28 – Fin quando ci allontaniamo e poi ci rincontriamo il trionfo è la nascita. (Memoria Bambina) / Cantiere in Corso Sicilia Visionaria, Riccio Argilla Spirituale Cortile delle Nevi, Scale del sapere, Stazione Centrale Catania.

cantiere in corso sicilia visionaria rispetto pianeta sicily needs love

riccio bene merentibus argilla spirituale arte involontaria catania visionaria

siracusa visionaria ortigia sicily needs love 65 scale del sapere

stazione centrale catania visionaria ferrovie dello stato

Agrigento Visionaria

Te prego, o splendida, più bella tra le città dei mortali. (Pindaro) / Sfere Rispetto Pianeta 281/290 – Ristoro del vento, Tepore del sentimento, Riconoscenza dell’opera, Sostegno del quotidiano, Appartenenza al piano, La Sicilia è terra d’amore, Strati di memoria, Pietra pulsante, Ingresso di misericordia, Spazio di preghiera.

31 agrigento visionaria sicily needs love ristoro del vento

281 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

32 agrigento visionaria sicily needs love tepore del sentimento

282 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

33 agrigento visionaria sicily needs love riconoscenza dell'opera

283 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

34 agrigento visionaria sicily needs love sostegno del quotidiano

284 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

35 agrigento visionaria sicily needs love appartenenza al piano

285 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

36 agrigento visionaria sicily needs love la Sicilia è terra d'amore

286 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

37 agrigento visionaria sicily needs love strati di memoria

287 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

38 agrigento visionaria sicily needs love pietra pulsante

288 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

39 agrigento visionaria sicily needs love ingresso di misericordia

289 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

40 agrigento visionaria sicily needs love spazio di preghiera

290 sfere acrylic claudio arezzo di trifiletti rispetto pianeta

vento satellitare

connection contemporary home artist

I gabbiani che si lanciano segnali anche la notte non li sente chi ascolta imperterrito le notizie preconfezionate. Vento satellitare, superficie mediatica, pozzi dell’insensato, acclamazione del nulla, gallerie spodestano formicai, prurito della lucertola, lingua del pappagallo.

social house contemporary artist

arte invisibile mezzanine living

abstract sicily contemporary art

casa vacanze sicily needs love

abstract interior designer

installazioni arte casa quantica

Vestirsi da Re, sedersi in parlamento, storcere il mento dando adito al vento. Non desiderare cambiamento, urla senza pentimento, rapimento al cospetto della verità. Un fuoco arderà, e la speranza trionferà. La casa è l’inizio, forza e umiltà scaldano la nuova luce. È nuovamente sera, ogni notte nel sonno miglioriamo per il giorno avvenire. Buoni sogni, e che la Pace possa proseguire. Arte invisibile compagna

Mezzanine Living

Archivio Fotografico Alessandra Saccà +39 339 5384815 www.alessandrasacca.com

invisible art

holiday home contemporary art

passione casa artista contemporaneo

palazzo speciale mezzanine living

un metro quadrato di bosco imprints of peace

Catania Giovedì 22 Marzo ore 18.30 Spazio Fluido

L’Arte è maturata in me ancora prima che io conoscessi il suo nome, o meglio prima che lei si presentasse senza nome.

Viale XX Settembre, 28 – 95129 Catania

SPAZIO FLUIDO CATANIA

SPAZIO FLUIDO CATANIA

L’Arte era la luce che riempiva i miei occhi, il respiro del risveglio, arte erano i viaggi in mezzo a desolate lezioni di corsi e ricorsi, era la fila per la prima colazione, erano le piante, gli animali, arte era la preghiera, il fuoco, l’acqua e tutti gli elementi, arte erano le stelle il sole e tutta la natura, era l’essere presente nella totale assenza da un mondo apparentemente presente.

SPAZIO FLUIDO CATANIA

 

L’Artista a cui mi ispiro, è il più grande creatore del cielo e della terra, è il Padre di tutti i padri per come si presentò quando ancora non ero, lui dipinge tramonti e albe, e li condivide con noi tutti, non c’è uomo che non conosca il suo volto, lui è umile, infinitamente amorevole, e quando gli chiesi se era lui, lui mi rispose, si sono io.

SPAZIO FLUIDO CATANIA

 

Sognai che ero al Ponte, il Ponte era una piccola tenuta di una Santa Famiglia nei pressi di Viagrande ai piedi dell’Etna, dove da bambino i miei nonni insieme a molti amici si riunivano per la vendemmia, mi ricordo la gioia nel raccogliere i grappoli d’uva immersi tra i roseti, a pigiarli a piedi nudi tra i vendemmiatori, mi ricordo il casotto col fuoco acceso e le tante voci, in cima a questa piccola tenuta era molto presente una piccola grotta con la Madonnina, a cui io nella più innocente giovinezza confidavo nella preghiera di un bimbo i miei perché.

SPAZIO FLUIDO CATANIA

 

La padrona di casa era dedita alla cucina popolare, utilizzava pentole di terracotta, e ricordo ancora come ieri quando nelle ore di doposcuola mi preparava la merenda con le sue marmellate. Ogni pomeriggio mi portava in chiesa a pregare, la chiesa era quella del Monserrato, e anche se non capivo, stavo buono al suo fianco, oggi a distanza di tempo ricordo, collego, e ricollego. Nel sogno durato pochi attimi infiniti mi trovavo all’ingresso da parte della strada della cantina, ero solo, non mi ricordo cosa stessi facendo proprio in quel punto, la sua immagine però non la dimenticherò mai, o meglio come lui si volle presentare ai miei occhi, non era con abiti regali, anzi tutt’altro, era estremamente pacifico e io stentai a credere nel sogno come il creatore di tutto potesse essere così umile, non ricordo pronunciò alcuna rivelazione, perché nel mio sentire lui era rivelazione, non ricordo altre parole che io sono, e non ricordo un contenuto così infinitamente potente da poter riempire qualsiasi spazio. Io gli chiesi sei tu, e Lui mi rispose Io Sono, il sogno perché indimenticabile, perché Lui era infinitamente umile. Quel sogno forse è la chiave insieme ad un altro sogno che non dimenticherò mai, è la chiave che mi fa accorgere dei piccoli gesti, che mi fa gioire per le piccole cose, che mi fa vedere dentro una fiamma l’anima della vita, che mi fa godere delle piccole cose, perché solo attraverso le piccole cose si può costruire un grande avvenire. Le piccole cose, sono l’amore che stiamo rischiando di perdere l’uno per l’altro, è il pianto che mi esce spontaneo sconoscendo quello che scrivo, quando esco provo amore per tutti e tutto, vorrei dare amore, questa è la forma d’arte più antica, l’Arte è Amore, è testimonianza di dolore per un mondo che attimo dopo attimo si allontana dalle piccole cose, amatevi tutti, questo urlano le mie opere, gridano senza tregua perché tutti noi siamo uno, e anche quando provo a distrarmi, anche quando miscelo lo zucchero al mio misero caffè ogni mattina, penso a quanti bambini ancora oggi nutrono con il loro sangue le voragini insaziabili degli ignoranti senza scrupoli, quante famiglie ancora oggi si devono trovare a lottare per proteggere la loro storia, quanta ignoranza continua ad allontanare famiglie, figli, padri, gli uni dagli altri, a sottrarre infanzie, a speculare sul bene vendendo veleno. Artisti tutti noi siamo, la bellezza salverà il mondo, la bellezza di quando ogni singolo essere su questo pianeta ritornerà a comunicare, comunicare nella crisi, quanto bisogno di amore c’è.

Padre sempre figlio tuo

SPAZIO FLUIDO CATANIA